Che cos’è PHYSIUM ?


La tecnologia PHYSIUM si compone di dispositivi di decompressione dei tessuti molli non invasivi mediante pressione negativa pulsata, regolata e controllata con estrema precisione da diversi parametri: Pressione (profondità), Frequenza delle pulsazioni, durata del trattamento.

Gli applicatori intercambiabili vengono applicati direttamente sulla pelle generando un vuoto essenziale per la normalizzazione del sistema mio-fasciale e per il ripristino delle connessioni neuromuscolari.

Sono dispositivi dedicati ai settori della fisioterapia, dell’osteopatia, della neuroriabilitazione, della medicina post-chirurgica e della medicina dello sport.

Uno dei nostri traguardi con la Tecnologia PHYSIUM è stata la capacità di sviluppare protocolli di trattamento riproducibili e standardizzati con risultati quantificabili e evidenziabili con immagini ecografiche, caratteristica necessaria per eseguire studi clinici.

MC Health Tech innova da oltre un decennio nei campi della meccanoterapia attraverso l’uso controllato della pressione negativa pulsata.

I nostri sforzi hanno portato alla creazione di due dispositivi, progettati come complemento di lavoro per i professionisti in campo riabilitativo.

Entrambi i dispositivi inducono un’azione meccanica sul tessuto miofasciale e neuronale; il risultato è un biostimolo in grado di:

  • Diminuire la tensione muscolare e l’infiammazione.
  • Decomprimere il tessuto connettivo profondo, rendendolo flessibile, con conseguente aumento del range di movimento.
  • Ridurre l’infiammazione tra i piani di tessuto connettivo, diminuendo così il dolore miofasciale acuto e cronico.
  • Fornire elasticità e normalizza tutte le cicatrici retrattili: post-chirurgiche, edematose, ipersensibile e cheloidi.
  • Sganciare i piani tissutali (rottura delle aderenze inter-fasciale), con conseguente miglioramento della neurodinamica e normalizzazione della trasmissione degli impulsi elettrici.
  • Produrre un effetto immediato sull’affaticamento e sul dolore muscolare dopo l’allenamento.
  • Attivare la risposta neuronale, riducendo il dolore e l’ansia correlati alle lesioni.
  • Ripristinare il flusso sanguigno e la circolazione vascolare e linfatica.

Questi effetti si ottengono attraverso un
TRATTAMENTO INDOLORE


Fondamenti scientifici della tecnologia PHYSIUM

La tecnologia MC Health Tech è stata sviluppata considerando i limiti della fisioterapia convenzionale, ad esempio:

  • Usura fisica dei professionisti
  • Difficoltà di raggiungere i piani profondi (periostio)
  • Impossibilità di trattare contemporaneamente le catene di tensione e i sistemi di tessuto connettivo.
  • Mancanza di trattamenti riproducibili e di processi quantificabili e protocollati

In particolare, tre pilastri scientifici riconosciuti hanno dettato i nostri sforzi di innovazione:

Il processo in cui le cellule convertono uno stimolo meccanico in attività biochimica. La tecnologia PHYSIUM produce stimoli meccanici di pressione a livello cellulare che vengono trasmessi al nucleo inducendo la segnalazione.






La tecnologia PHYSIUM applica uno stimolo meccanico esterno sui tessuti organici che deformano le molecole di collagene, producono l’effetto piezoelettrico e le variazioni della carica.


Le proprietà piezoelettriche conferiscono alle molecole di collagene un potenziale negativo che ha un forte impatto proliferativo sui tessuti dell’area trattata. Il collagene di qualsiasi tessuto e in particolare quello che forma le strutture anatomiche (tendine, fascia, aponeurosi, ossa, ecc.) è assolutamente identico in tutto l’organismo. Pertanto, le proprietà piezoelettriche del collagene sono simili in tutto l’organismo.


La meccanoterapia a pressione negativa pulsata (PNP) attiva le vie focali della segnalazione di adesione della chinasi e del segnale regolata extracellulare della chinasi ½ attraverso meccano-trasduzione e potenzia la segnalazione della biogenesi mitocondriale.


Inoltre, il massaggio terapeutico attenua la produzione di citosine infiammatorie – interleuchina 6 (IL-6) e fattore di necrosi tumorale α (TNF-α), mitigando così lo stress cellulare derivante dalla lesione della mio-fibra.


Scroll to top